Che cosa sono i BTP?

Che cosa sono i BTP?

I BTP sono i “Buoni del Tesoro Pluriennali”. A differenza dei BOT, essi rappresentano dei titoli di stato italiani con scadenza a più lungo termine. E inoltre essi sono provvisti di una cedola a tasso fisso.

Le scadenze dei BTP vanno da un minimo di 3 anni fino ad un massimo di 30. Anche se i BTP più popolari sono quelli con scadenza a 5 e 10 anni.

I BTP sono spesso usati per scopi speculativi. Questo perché, con una scadenza abbastanza lunga, il prezzo può essere oggetto di forti movimenti. In particolare, un cambio continuo dei tassi di interessi può influenzare tanto il prezzo di tali titoli in un certo periodo di tempo.

E questo li rendi molto più adatti dei BOT a fini speculativi.

Che cosa sono i BOT?

Che cosa sono i BOT?

La parola BOT sta per “Buoni Ordinari del Tesoro”. I BOT sono i titoli di stato italiani con scadenza a più breve termine.

Infatti, la durata di un BOT è molto breve. Sono emessi a scadenze di 3, 6 e 12 mesi. I BOT sono titoli senza cedola. E quindi il loro rendimento è dato dalla differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di rimborso finale.

Più che per investimento, i BOT sono spesso usati per parcheggiare la liquidità in eccesso. Sono molto amati dagli italiani per la scadenza a breve termine e perché rappresentano un investimento sicuro, nonostante alcuni attacchi speculativi degli ultimi anni.